RETE INTERNAZIONALE | CITTÀ DELLA TERRA CRUDA

L'Associazione Nazionale Città della Terra Cruda nasce nel 2001, come alleanza tra le Città che riconoscono il valore delle architetture e degli insediamenti in terra cruda - componenti del paesaggio che caratterizza il loro territorio - come base per un modello di sviluppo alternativo e sostenibile.

 L'Associazione Nazionale Città della Terra Cruda, tramite i propri organi, il Comitato Tecnico Scientifico, il Centro di Documentazione di Samassi, il LAB Terra (Università) di Cagliari, il CED TERRA di Casalincontrada, il Laboratorio Arti della Terra di Serrenti, il Centro di Documentazione di Novi Ligure, offre assistenza tecnica per il lavoro edilizio, la conoscenza e la tutela del paesaggio, la formazione e la partecipazione ai bandi internazionali. (Nel portfolio, sul sito www.terracruda.org, il report dei lavori svolti dall'Associazione) .

 L'Associazione, aderisce al Documento internazionale “Abitare la terra” finalizzato al “diritto a costruire in terra cruda”, promosso nel 2010 da CRATerre, Ecole Nationale Supérieure d'Architecture di Grenoble e dalle numerose istituzioni e personalità che promuovono l'architettura di terra nel mondo.

Proposta -Alle Città del mondo, che condividono i valori di questo manifesto, l'Associazione propone la creazione di una Rete Internazionale finalizzata alla valorizzazione delle architetture e degli insediamenti in terra cruda in quanto risorse importanti e preziose sia dal punto di vista della cultura costruttiva ed architettonica contemporanea - proiettata nel terzo millennio - sia dell'identità delle Comunità locali.

 IL MANIFESTO

Aderire alla RETE INTERNAZIONALE DELLE CITTA' DELLA TERRA CRUDA significa:

 

- Promuovere, da parte delle Comunità locali, il riconoscimento delle architetture e degli insediamenti in terra cruda quali espressione di identità, valori e conoscenze su cui fondare le basi del proprio sviluppo sostenibile, attento alla qualità delle scelte insediative e del paesaggio;

- Potenziare iniziative e attività di ricerca scientifica e sperimentazione finalizzate al recupero dei saperi e delle culture materiali per attualizzare e rilanciare, nel processo costruttivo, l'uso della terra cruda - e di altri materiali e tecniche locali - rinnovandone tradizioni culturali, tecnologiche, artistiche e storiche;

- Incoraggiare la diffusione dei saperi manifatturieri e delle professioni legate all'architettura in terra cruda, quali elementi insostituibili nel sistema delle relazioni civili e per la riqualificazione sociale delle città e delle campagne, incentivando anche nuove forme di volontariato, di associazionismo produttivo e di scambio;

- Sostenere tra le Città della terra cruda il mutuo aiuto e l'integrazione per fornire valide risposte alle esigenze della popolazione e delle imprese anche attraverso lo scambio diretto e privilegiato tra i comuni aderenti; favorire inoltre, tra i membri, la creazione di una rete utile a proporre l'Associazione come interlocutore riconosciuto nei confronti delle istituzioni nazionali e internazionali al fine di reperire risorse economiche e stimolare l'attuazione di obiettivi condivisi.

- Impegnarsi a creare un network di conoscenze (cultura, stili di vita) focalizzato sul mondo dell'architettura in terra cruda, per stimolare lo sviluppo di un turismo responsabile che metta in relazione tra loro le comunità aderenti.

Firma per favorire la costituzione della rete internazionale delle Città della Terra cruda. Con la firma ti impegni a coinvolgere le municipalità del territorio in cui operi:

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003

AllegatoDimensione
Manifesto_rete internazionale Città della Terra Cruda_IT.pdf695.03 KB