Portfolio

ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE

CITTA’ DELLA TERRA CRUDA

 

 PORTFOLIO

ANNO 2001                                                                      

ü 

In data 16 novembre 2001 un gruppo di Comuni della Sardegna, Abruzzo e Marche costituiscono l’Associazione Nazionale Città della terra cruda.

ü 

Pubblicazione dell'articolo M. Achenza, M. Muscas, “L’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda e il ruolo delle reti”, in “Architetture di pietra. Materiali e architetture tra innovazione e tradizione”, Nuove grafiche Puddu, Serrenti 2001.

 

ANNO 2002

ü 

Organizzazione del workshop estivo post lauream (Achenza, Bertagnin, Bollini) in collaborazione con l'Università di Cagliari e la Scuola Edile. Il workshop, destinato a laureati ingegneri e architetti, si è svolto nell'arco di due settimane per un totale di 80 ore.

ü 

Organizzazione a Serrenti (CA) del Convegno internazionale "Terra cruda 2002 - una normativa per la terra cruda", svoltosi nei giorni 13-14 dicembre. Presenti numerosi esperti del settore delle architetture in terra cruda e sostenibili. Una parte del convegno è stata interamente dedicata alla proposta di legge presentata alla Camera dei Deputati dagli Onorevoli Michele Cossa e Marco Lion.

ü 

Partecipazione a Sahagùn de Campos, Spagna, 2º Congreso Tierra, “Valoracion del Patrimonio”, con intervento dal titolo “Il rapporto università/pubblica amministrazione/impresa nel mondo delle architetture di terra. Una prerogativa per la nascita dell’Associazione Nazionale”. Il coordinatore regionale Walter Secci illustra le tappe più importanti della vita dell'Associazione.

ü 

Realizzazione del CD-Rom prodotto a tiratura limitata per conto della Rete dei Comuni della Sardegna “I percorsi della Rete” a cura di A. Sanna, M. Achenza, C. Atzeni, E. Cossa, Cagliari 2002. Il CD contiene notizie sul territorio interessato dalle costruzioni in terra cruda e sui centri abitati che fanno parte della Rete.

ü 

Partecipazione alla manifestazione “giornate di primavera” 2002 organizzato dal FAI -Fondo per l’Ambiente Italiano- dedicato al quartiere di Ficana e agli atterrati di Corridonia, Pollenza e Treia, presentati come esempi di architettura minore ottocentesca. All’organizzazione hanno contribuito l’Ordine degli Architetti della Provincia di Macerata e l’Istituto Statale d’Arte di Macerata. In margine a tale manifestazione, oltre alle visite guidate a Ficana ed agli atterrati presenti negli altri comuni, si sono svolti un convegno a Treia: “L’architettura in terra cruda, una risorsa del territorio. Incontro tra amministratori, esperti, cittadini” dove l'Associazione è stata presentata in ambito nazionale.

ü 

Partecipazione al Seminario promosso dall'Associazione TERRAE onlus in collaborazione con l'Ente Scuola Edile e con il DiTAC dell'Università di Chieti. Consulenza scientifica del professor Mauro Bertagnin. Coordinatore delle attività didattiche architetto Maddalena Achenza.

ü 

Partecipazione e presentazione dell'Associazione alla mostra “terra cruda in Abruzzo” organizzata dall’Associazione Terrae onlus tenutasi dall’1 al 22 luglio nella galleria del Centro d’Abruzzo/Ipercoop a Sambuceto (TE). La mostra consiste di tavole dedicate alle architetture delle Regioni afferenti all'Associazione.

ü 

Supporto tecnico e finanziario all'organizzazione della VI edizione della Festa della Terra a Casalincontrada (CH) - Roccamontepiano (CH) 27-29 settembre, ciclo di seminari e incontri sull'architettura in terra cruda e l'abitare sano, in collaborazione con il CEDTerra, e dell'assemblea annuale.

 

 

ANNO 2003

ü 

Attivazione sito internet www.terra-cruda.org

ü 

Partecipazione e intervento al convegno sulla terra cruda organizzato dall'Ente Scuola Edile di Cagliari (ESIEA) tenuto a Cagliari Hotel Mediterraneo il giorno 12 maggio 2003 per la presentazione delle proposte di legge dei deputati al Parlamento On. Michele Cossa e On. Marco Lion.

ü 

Attivazione del Centro di Documentazione dell'Associazione Nazionale Città della Terra Cruda presso la Biblioteca di Samassi. Il centro raccoglie pubblicazioni e materiali dedicati alle architetture di terra, comprese le mostre presentate, è punto di riferimento nazionale ed internazionale per studenti, ricercatori, liberi professionisti, ospita l'archivio dati delle pubblicazioni inerenti le attività del Centro di Documentazione negli anni a partire dalla sua creazione.

ü 

Organizzazione del corso di specializzazione summer-workshop organizzato nell’ambito della cattedra UNESCO  “Architetture di terra, cultura costruttive e sviluppo sostenibile” (I MODULO - Costruire in Terra Cruda) tenutosi a Cagliari nella sede della Scuola Edile nei giorni 8-12 settembre, (docenti Achenza, Bertagnin, Minke) in collaborazione con l'Università di Cagliari e la Scuola Edile.

ü 

Organizzazione e supporto finanziario alla VII edizione della Festa della Terra - Casalincontrada - Roccamontepiano 19-21 settembre, ciclo di seminari e incontri sull'architettura in terra cruda e l'abitare sano, in collaborazione con il CEDTerra. 3° concorso fotografico internazionale "case di terra, paesaggio di architetture".

ü 

Partecipazione al convegno "Modern Earth Building 2003 - International conference and exhibition" tenuto a Berlino il 24-26 ottobre 2003 con intervento dal titolo: "THE STATE OF ITALIAN EARTHEN ARCHITECTURE AND THE CREATION OF THE ITALIAN NATIONAL ASSOCIATION OF EARTH-BUILT TOWNS".

ü 

Pubblicazione dell'articolo "RECENT DEVELOPMENTS IN BUILDING PRODUCTION AND TECHNOLOGY: THE NEW SEASON OF A SUSTAINABLE MATERIAL" pubblicato negli atti del convegno internazionale Terra 2003 - 9th International Conference on the study and conservation of earthen architecture 15 - 19 November 2003, Yazd - Iran .

ü 

Audizione in Parlamento per il supporto alla proposta di legge Cossa/Lion tenutasi alla Camera dei Deputati il 02/12/2003. Hanno partecipato i proff. Mauro Bertagnin, Stefano Sorace, Roberto Mattone, Silvia Briccoli Bati, Maria Cristina Forlani, Gernot Minke, l'ing. Marco Muscas, gli arch. Gianfranco Conti, Alejandro Alva Balderrama, Siegfried Camana, Alceo Vado, Eugenio Galdieri, Fausto Baiocco, Gaia Bollini, Maddalena Achenza.

ü 

Supporto alle iniziative svoltesi a Treia (MC) nell'arco di 4 anni aventi il fine di restaurare un atterrato attualmente nella disponibilità dell’Amministrazione Comunale ed al contempo di creare un cantiere pilota e sperimentare un’azione didattico-formativa rivolta a studenti, tecnici e maestranze. Il lavoro ha come fine il mantenimento e la diffusione dei più corretti saperi tradizionali. Soggetti coinvolti in veste di fruitori: Istituto Tecnico per Geometri “Bramante” – Macerata; Accademia di Belle Arti – Macerata – Cattedra di Decorazione. L’esperienza ha inoltre permesso di sperimentare la costruzione di un nuovo piccola edificio in terra. L’intero lavoro è stato eseguito in due stralci. L’amministrazione Comunale di Treia per la realizzazione del progetto si è avvalsa dei finanziamenti stabiliti prima dal bando: DOCUP MARCHE LEADER  PLUS G.A.L. SIBILLA Piano di Sviluppo Locale “Sibilla”- ASSE I – MISURA 2 - AZIONE 2.2  - Intervento 2.2.c - “Cantiere scuola-restauro”, poi dal BANDO REGIONALE MISURA “J” – SOTTOMISURA 1 “Rinnovamento e miglioramento dei villaggi rurali e protezione e tutela del patrimonio rurale” Azione 1: Recupero delle case di terra cruda.

 

ANNO 2004

ü 

Organizzazione della conferenza "La costruzione in terra cruda in Italia: verso una normativa nazionale" tenutasi a Palazzo Marino (Camera dei Deputati, Roma) il 12.05.2004. Cura e allestimento della mostra presentata a Palazzo Marino in occasione della conferenza "La costruzione in terra cruda in Italia".

ü 

Supporto alla organizzazione del convegno tenutosi a Montegranaro (AP) “LE CITTA’ DELLA TERRA - La realtà della terra cruda in Italia: Abruzzo, Marche, Sardegna”. Il fine della manifestazione era la presentazione alla cittadinanza della rete delle Città della terra, di cui Montegranaro fa parte, e l’incremento di conoscenza reciproca e di scambi culturali e commerciali tra i comuni aderenti. In margine mostra di elaborati artistici e fotografici.

ü 

Organizzazione e supporto finanziario alla VIII edizione della Festa della Terra - Casalincontrada - Roccamontepiano 13-19 settembre, ciclo di seminari e incontri sull'architettura in terra cruda e l'abitare sano, in collaborazione con il CEDTerra. 4° concorso fotografico internazionale "case di terra, paesaggio di architetture".

 

ANNO 2005

ü 

Organizzazione a Solarussa (OR) del Convegno internazionale "Le case e le città della terra cruda. Recupero e valorizzazione dei centri storici dell'area del Mediterraneo" tenutosi il 28-29 gennaio 2005. Il convegno ha ospitato esperti dell'area del Mediterraneo provenienti da Marocco, dalla Francia, dal Portogallo, per uno scambio di esperienze sul tema del recupero dei centri storici.

ü 

Pubblicazione del volume a cura di M. Achenza, G. Bollini, Marco Lion, “La costruzione in terra cruda in Italia: verso una normativa nazionale", editoriale ECO, Roma 2005. Il volume raccoglie gli interventi dei partecipanti alla audizione in Parlamento a sostegno della proposta di legge Cossa-Lion.

ü 

Partecipazione al convegno "Architectural Heritage and Sustainable Development of Small Medium Cities in South Mediterranean Regions" tenutosi a Firenze e pubblicazione agli atti dell'articolo “The efficacy of cooperation: the experience of the National Association of Earth Towns”, Ed. ETS, Pisa 2005.

ü 

Partecipazione al convegno "First  International Conference: Living in earthen cities -  KERPIC 05", ITU, Istanbul 2005 e pubblicazione agli atti dell'articolo "A national law for earthen architecture in Italy. Difficulties and expectances".

ü 

Partecipazione e partnership al convegno “Costruire in terra cruda oggi: convegno internazionale sul recupero, la tutela e la promozione della costruzione e dell’architettura in terra cruda”, Novi Ligure (AL) 9-10 dicembre 2005.

ü

Diffusione dell’Associazione nell’ambito del recupero del costruito in terra avviato dal comune di Novi Ligure a livello locale, sovralocale e internazionale (cfr. www.comune.noviligure.al.it, link “Novi, città della terra”) per il 2005.

ü 

Supporto alla Mostra “L’architettura povera: LE CASE DI TERRA DEL BORGO SANTA CROCE DI MACERATA” organizzata dall’Archivio di Stato di Macerata nell’ambito della VII settimana della cultura.

ü 

Partecipa con i materiali del concorso fotografico internazionale alla mostra organizzata dall'associazione culturale "I colori del territorio" di Spoltore (PE). La mostra si è tenuta nell'atrio della sala consiliare del Comune di Pescara.

ü 

Supporto ai lavori di restauro del quartiere di case di terra di Villa Ficana a Macerata eseguito dal Comune di Macerata finanziato grazie al BANDO REGIONALE MISURA “J” – SOTTOMISURA 1 “Rinnovamento e miglioramento dei villaggi rurali e protezione e tutela del patrimonio rurale” Azione 1: Recupero delle case di terra cruda. L’intero lavoro è stato presentato alla mostra organizzata ad Ancona nell’autunno 2006 dall’INU Marche.

 

ANNO 2006

 

ü 

Partecipazione al Progetto Europeo Cultourest - Comune di Serrenti, tramite una consulenza tecnico-scientifica al progetto di rivalutazione delle costruzioni in terra cruda e della produzione dell'adobe, inserito nel quadro del progetto condotto in cooperazione con numerosi partner europei. Consulenza scientifica (arch. M. Achenza).

ü 

Progetto di recupero di alcuni edifici del borgo di Villa Ficana (Macerata). Il borgo ha ottenuto un vincolo totale da parte della Soprintendenza Regionale delle Marche, che ha obbligato l'amministrazione locale ad un recupero filologico effettuato con materiali e tecniche già utilizzate per le costruzioni originarie. L'Associazione ha sovrinteso i lavori anche grazie all'apporto di vari componenti del Comitato scientifico. Consulenza scientifica (arch. A.P. Conti).

ü 

Fornace Smorlesi SpA. Consulenza specifica nell’ambito del recupero di alcuni edifici del borgo di Villa Ficana (Macerata) (arch. Bollini). La Fornace ha fornito i materiali utilizzati per il recupero, prodotti sotto la supervisione di esperti del settore.

ü 

Co-finanziamento e coordinamento del Progetto Europeo inserito nel quadro Cultura 2000 "Le case e le città della Terra cruda". Al progetto hanno collaborato 16 Enti pubblici e privati di 6 Paesi Europei in collaborazione con il Marocco. Il progetto ha ottenuto un discreto successo in campo internazionale mettendo in rilievo l'operato dell'Associazione.

ü 

Partecipazione al bando per Progetti Integrati "Itinerari della terra cruda" nell’ambito del P.O.R. Sardegna 2000-2006, tramite le seguenti Città della Terra cruda: Samassi, Segariu, Vallermosa, Villamassargia, Musei, Sanluri, San Gavino, Villamar, Serrenti, Ussana, Samatzai, Pabillonis, Villacidro, Guspini, Nuraminis, Villasor.

ü 

Assistenza tecnica al progetto “L’itinerario delle Città della terra” nell’ambito del Bando Civis “Rafforzamento centri minori” POR Sardegna 2000-2006 - Asse V “Città” misura 5.1 “Politiche per le aree urbane, finanziato con importo di €   6.207.387,65 Città della terra cruda coinvolte: Serrenti, Arbus, Gonnosfanadiga, Pabillonis, Samassi, San Gavino Monreale e Serramanna.

ü 

Organizzazione e supporto finanziario alla X edizione della Festa della Terra - Casalincontrada - Roccamontepiano 11-17 settembre, ciclo di seminari e incontri sull'architettura in terra cruda e l'abitare sano, in collaborazione con il CEDTerra. 4° concorso fotografico internazionale "case di terra, paesaggio di architetture".

ü 

Animazione per bambini della scuola primaria (arch. Achenza) di San Gavino Monreale organizzata in occasione della Festa dello zafferano (novembre 2006).

ü 

Partecipazione alla pubblicazione del volume a cura di M. Achenza, M. Cadinu, M. Correia, A. Serra, "Houses and cities built with earth. Conservation, significance and urban quality", ed. Argumentum, Lisbona 2006.

ü 

Pubblicazione del testo Bollini G. (a cura di), 2006, “Costruire in terra cruda oggi: convegno internazionale sul recupero, la tutela e la promozione della costruzione e dell’architettura in terra cruda”, Novi Ligure (AL) 9-10 dicembre 2005. Atti del convegno. EdicomEdizioni, Monfalcone (GO).

ü 

Divulgazione dell’Associazione presso i comuni dell’alessandrino (settembre 2006) (Comune di Novi Ligure, arch. G. Conti e arch. Bollini).

ü 

Realizzazione da parte della Fornace Smorlesi SpA di mattoni crudi portanti fatti a mano per l’intervento di recupero di Villa Ficana a Macerata. La produzione realizzata grazie alla consulenza scientifica dell’architetto Gaia Bollini ha avuto il supporto dell’Associazione Nazionale Città della Terra cruda. L’esperienza produttiva è stata successivamente presentata al SAIE di Bologna.

ü 

Attività di supporto scientifico fornito al lavoro di restauro del quartiere di Ficana nel Comune di Macerata.

 

ANNO 2007

ü 

Partecipazione al bando Cultura 2000 con progetto dal titolo "Symbol-towns. New perspectives for a sustainable architecture through the safeguard, the conservation and the development of local identity" in partenariato con Dipartimento di Architettura - Università di Cagliari (capofila), Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato Enti locali, Finanza e Urbanistica, Regione Autonoma della Sardegna - Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, Esiea - Ente Scuola Edile della Provincia di Cagliari, Provincia di Pescara - Assessorato all'Ambiente, Provincia di Chieti - Assessorato all'Urbanistica, Dipartimento di Ingegneria Civile, Facoltà di Ingegneria di Udine, Escola Superior Gallaecia - Vila Nova de Cerveira (Portugal), CRATerre ENSAG - Grenoble (France), Istanbul Technical University, Faculty of Architecture - Istanbul (Turkey), Department of Architectural Engineering, College of Engineering, Mansoura (Egypt), Department of Architecture, Faculty of Engineering, University of Alexandria (Egypt), Centro internazionale di studi per la storia della città - Roma (Italy), Faculty of civil Engineering, Department of Building Construction - Budapest (Hungary).

ü 

Partecipazione al bando per cooperazione internazionale a valere sulla L.R.19/98 con progetto dal titolo "L’albergo di terra cruda: progetto pilota per il riutilizzo a fini ricettivi delle costruzioni in terra cruda" in qualità di soggetto capofila ed in partenariato con la Municipalità di Figuig (Marocco), Herdade do Reguenguinho (Portogallo), Consorzio Ideas, Hotel Lucrezia - Riola Sardo(OR), Università di Cagliari, Dipartimento di Architettura – Facoltà di Architettura di Cagliari.

ü 

Partecipazione al Seminario UNESCO "Terra Incognita" tenutosi a Solarussa il 31.03.2007.

ü 

Partecipazione al convegno “Il progetto sostenibile - tecnologia e innovazione nel cotto e nel crudo" tenutosi a Roma il 3 aprile 2007.

ü 

Consulenza scientifica (arch. Gaia Bollini) e nuova associazione della ditta Fornaci Brioni SRL – Mantova.

ü 

Organizzazione del primo corso “Costruire con la terra cruda: azioni e percorsi di formazione nell’alessandrino”, organizzato dalla provincia di Alessandria ai sensi della legge regionale 2/2006 Norme per la valorizzazione delle costruzioni in terra cruda. Consulenza scientifica (arch. Bollini).

ü 

Diffusione dell’Associazione nell’ambito del costruito in terra avviato dal comune di Novi Ligure a livello locale, sovralocale e internazionale (cfr. www.comune.noviligure.al.it, link “Novi, città della terra”) per il 2007.

ü 

Avvio degli accordi di partenariato per la partecipazione alla manifestazione fieristica Dolci Terre di Novi (Novi Ligure dicembre 2007).

ü 

Pubblicazione su “il Progetto Sostenibile” n. 12 dedicato a Il crudo e il cotto di un inserto intitolato “Terra cruda”, curato dall’arch. Anna Paola Conti, realizzato dall’ Associazione Nazionale Città della Terra Cruda e dal Comune di Treia. In esso vengono affrontati temi relativi al restauro, alla tutela di manufatti in crudo e a possibili nuovi utilizzi della tecnica, viene inoltre presentata serie di interviste che raccoglie il punto di vista di architette che si occupano di terra cruda.

ü 

Presentazione dei lavori di restauro del quartiere di case di terra di Villa Ficana a Macerata al convegno internazionale ADOBEUSA 2007: The Adobe Association of the Southwest's Fourth International Conference in New Mexico tenutosi a El Rito (New Mexico - USA) il 18-20 Maggio 2007.

ü 

Partecipazione alle "Giornate Europee del Patrimonio", promosse dal Consiglio d’Europa per valorizzare il patrimonio culturale dei paesi membri, che avranno luogo il 29 e 30 settembre prossimi e coordinate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L'Associazione è presente nel calendario nazionale con eventi che si terranno nelle sedi dei soci aderenti (Novi Ligure, Treia, Serrenti, Segariu, Guspini, Casalincontrada, Sardara, Pabillonis e Sardara).

ü 

Organizzazione e supporto finanziario alla XI edizione della Festa della Terra - Casalincontrada (10-14 Settembre), ciclo di seminari e incontri sull'architettura in terra cruda e l'abitare sano, in collaborazione con il CEDTerra. 7° concorso fotografico internazionale "case di terra, paesaggio di architetture".

ü 

Partecipazione al 5th SEMINAR EARTH ARCHITECTURE IN PORTUGAL che si terrà ad Aveiro (Portogallo) il 10 to 13 October 2007.

 

ANNO 2008

ü 

Partecipazione al Convegno Internazionale che si tiene a Bamako (Mali) il 1-4 febbraio 2008.

ü 

Partecipazione al convegno internazionale che si tiene a Toulose (Francia) "TROISIÈMES ECHANGES TRANSDISCIPLINAIRES SUR LES CONSTRUCTIONS EN TERRE CRUE: LA BRIQUE DE TERRE”, 16-17 mai 2008".

ü 

Partecipazione al convegno internazionale Lehm 2008 che si tiene a Koblenz (Germania) il 10-12 ottobre 2008.

ü 

Attraverso le attività del CED TERRA di Casalincontrada è stato organizzato il 8° Concorso Fotografico Internazionale.

 

ANNO 2009

ü 

Adesione al progetto per la costruzione del Centro d’interpretazione della Cultura Maya in Guatemala per la conoscenza e valorizzazione della cultura Maya; la riacquisizione, e soprattutto la rivalutazione, dei saperi tradizionali locali. L’attività proposta riscuote l’interesse della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO con cui sono già stati presi positivi contatti al fine di ottenere un patrocinio ufficiale a livello sia nazionale che internazionale.

ü 

Mediterra 2009 - 1a Conferenza Mediterranea sull’Architettura di Terra. L’Università di Cagliari, la Scuola Superior Gallaecia, CRATerre ENSAG Centro di Ricerca Internazionale sull’Architettura di Terra e la Regione Autonoma della Sardegna ha organizzato la Prima Conferenza Mediterranea sull’Architettura in Terra Cruda che si è tenuta a Cagliari dal 13 al 16 Marzo 2009. La conferenza ha origine da uno studio preliminare fatto dall’ICCROM, dal GCI e CRATerre al fine di sostenere la conservazione e la valorizzazione del patrimonio costruito in terra cruda nell’area Mediterranea. La conferenza ha voluto rappresentare l’avvio di una cooperazione Mediterranea sui temi legati all’architettura di terra. L’evento rappresenta un’importante occasione di scambio e confronto sulle acquisizioni sui temi specifici, frutto di una costante ricerca e sistematico lavoro portato avanti dai Paesi che si affacciano sul Bacino del Mediterraneo. L’Associazione ha promosso una visita guidata presso le Città della terra cruda per far conoscere il patrimonio storico architettonico in terra cruda della Sardegna agli ospiti della Conferenza.

ü 

Organizzazione, nell’ambito dell’Emporio del Mediterraneo (artigiani e competenze del Mediterraneo) tenutosi a Cagliari dal 5 all’8 marzo 2009, lo spazio espositivo di saperi artigianali della Sardegna, della Penisola e dei paesi del Bacino del Mediterraneo, con la partecipazione di artigiani e artisti che ancora curano una produzione prevalentemente manuale secondo le antiche e diffuse tecniche costruttive in terra. Organizzato la Conferenza dal titolo “Terra cruda: 15 anni di esperienze in Italia e nel mondo”.

ü 

Attraverso le attività del CED TERRA di Casalincontrada è stato organizzato il 9° Concorso Fotografico Internazionale “Le case di terra paesaggio di architetture”.

ü 

E’ stato adottato il disciplinare d’uso del marchio dell’Associazione con relativa registrazione presso la Camera di Commercio di Cagliari.

ü 

Registrazione del nuovo dominio web www.terracruda.org, e nuova progettazione grafica con aggiornamento complessivo dei contenuti.

ü 

Progettazione della cartellonistica stradale delle Città della terra cruda da apporre all’ingresso delle città.

ü 

Progettazione e realizzazione della brochure di presentazione istituzionale dell’Associazione.

ü 

Adesione a RES-TIPICA l’Associazione dell’ANCI che riunisce le Associazioni di identità.

ü 

Approvazione protocolli di intesa con l’Associazione Forum della Calce e con l’Associazione Nazionale Architettura Bioecologica (ANAB).

ü 

Collaborazione nell’organizzazione della manifestazione “Terra e musica d’estate”, l’evento è stato organizzato dal comitato spontaneo “Case di Ladri” di Samassi. L’iniziativa è stata occasione per coinvolgere la Comunità locale sul valore rappresentato dal patrimonio storico architettonico in terra cruda.

ü 

Patrocinio e consulenza tecnica, per il tramite del Comitato scientifico, per l’esposizione “Terra Acqua e Architettura” promossa dall’Istituto Nazionale di Bioarchitettura Sezione di Arezzo, la mostra si articola in 4 sezioni (le costruzioni in terra cruda nella tradizione, le tecniche spontanee della costruzione in terra cruda, l’evoluzione del controllo della tecnica di costruzione in terra, un esempio di normativa tecnica europea sulle costruzioni in terra cruda).

ü 

Organizzazione, in occasione della Settimana UNESCO 9-12 novembre 2009 (Settimana di educazione allo sviluppo sostenibile Città e Cittadinanza) in collaborazione con il Dipartimento di Architettura e la Facoltà di Architettura di Cagliari, il Comune di Serrenti e la Provincia del Medio-Campidano, dell’iniziativa “Recupero e valorizzazione del patrimonio storico architettonico in terra cruda”, nell’ambito della quale è stato presentato il manuale della Regione Sardegna del recupero dei centri storici della Sardegna relativamente all’architettura in terra cruda, ed è stata promossa una Conferenza regionale “Sviluppo locale sostenibile attraverso la valorizzazione del patrimonio storico architettonico in terra cruda.

ü 

Patrocinio e collaborazione nell’organizzazione dell’evento “Ladiri costruire in terra” promosso dal Comune di Serramanna, durante il quale si sono tenuti convegni, animazione rivolta alla Comunità locale, mostra di pannelli artistici in terra cruda e una esposizione sui materiali della bioedilizia e della produzione artigianale.

ü 

Presentazione della tesi di laurea “Il progetto Le città della terra opportunità di sviluppo e criticità di realizzazione” riguardante la valutazione della fattibilità di realizzazione della tipologia ricettiva “Albergo Diffuso” in nove dei ventotto paesi afferenti alla Provincia del Medio Campidano.

ü 

Presentazione della propria candidatura in sede UNESCO per essere accreditata per dare servizi consultivi in favore del Comitato Intergovernamentale per la salvaguardia del patrimonio culturale intangibile.

ü 

Su proposta dell’Associazione, nell’ambito del bando della Regione Autonoma della Sardegna Ad Altiora, è stato presentato progetto per la formazione e l’inserimento lavorativo di 15 minori, sottoposti a misure giudiziarie, per la produzione di manufatti in terra cruda, presso la Cooperativa Sociale San Lorenzo di Iglesias nell’azienda Terra Manna in agro di Villamassargia. Il soggetto capofila è rappresentato dall’ENAIP, in qualità di partner oltre la nostra Associazione e la coop. Sociale San Lorenzo, la Facoltà di Architettura di Cagliari, l’Agenzia turismo sociale LE MAT, la coop. Sociale Beata A. Mesina, la coop. Sociale Differenze, oltre ad una rete di operatori sociali che operano in Sardegna. Il progetto è stato approvato dalla Regione Sardegna. L’Associazione si dovrà occupare di effettuare l’analisi della tradizione socio culturale; lo studio di fattibilità; azioni volte a promuovere il progetto, assistenza tecnica alla progettazione e per la preparazione delle attività; la diffusione dei risultati, per la direzione, coordinamento, controllo risultati, segreteria e rendicontazione.

ü 

In qualità di partner abbiamo aderito al progetto “Architetture sostenibili in terra cruda in area Mediterranea habiTerra” presentato nell’ambito del Bando ENPI (Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato), al progetto partecipano: il Dipartimento di Architettura di Cagliari, l’Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica della Regione Sardegna, il C.R.E.S., l’Universitad Politecnica de Valencia, Marjeyoun (Libano) - Bourj el-Moulouk General Agricultural Cooperative Ltd – BeMac, Gerico (Palestina) - Agricultural Development Association (PARC) Capacity Building Department. Il progetto si propone di avviare in Palestina e Libano due progetti pilota di nuova costruzione in terra cruda. Si tratta di un museo dell’agricoltura (Gerico) e di uno spazio espositivo e di promozione dei primi prodotti da bioagricoltura in Libano. L’idea nasce dalla necessità comune di salvaguardare un patrimonio di tecniche e materiali da costruzione che lentamente sono stati sostituiti da nuove tecnologie, poco compatibili con le crescenti necessità di contenimento energetico. La terra cruda, materiale da costruzione facilmente disponibile, poco energivoro, pulito, sano e riciclabile rappresenta una nuova opportunità edilizia.

 

ANNO 2010

ü 

Presentazione del progetto “Centro Mediterraneo di Documentazione sull'architettura in terra cruda (Mediterra)” alla Provincia di Carbonia-Iglesias. Il progetto è finalizzato alla conservazione del patrimonio edilizio tradizionale del Mediterraneo, allo studio e alla costruzione di architetture di terra, al fine di definire strategie comuni per preservare e sostenere l'uso della terra come materiali da costruzione per strutture moderne e contemporanee.

ü 

Costituzione del Gruppo di lavoro per la redazione di un Progetto di legge regionale per la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio storico architettonico in terra cruda della Sardegna.

ü 

Collaborazione con la Facoltà di architettura di Cagliari, per l'assistenza tecnica alla progettazione di un “Polo dell’edilizia eco-sostenibile” per conto della Coop. Sociale San Lorenzo di Iglesias.

ü 

Organizzazione Azione formativa pilota “operatrice edile specializzata nell’uso dei materiali naturali per intonaci, pitture e rifiniture” che ha visto la partecipazione di 18 donne nell’ambito del programma Comunitario Equijobs, finalizzato all’inserimento lavorativo delle donne rurali nei lavori prevalentemente maschili. Nell’ambito della formazione, oltre alla Facoltà di architettura di Cagliari, hanno collaborato l’Associazione francese ASTerre tramite il coinvolgimento di due “muratrici” esperte nella realizzazione di intonaci in terra cruda e calce, la ONG Africa ’70 coinvolgendo un eco-costruttore proveniente dal Marocco ed esperto nella tecnica del tadelakt, oltre alla partecipazione di EDILANA EDILATTE che ha tenuto alcuni giorni di laboratorio relativamente alle pitture con prodotti alimentari, all’uso della lana nell’ambito dei correttori e diffusori acustici. Fornaci Brioni ha avuto modo di presentare i propri prodotti.

ü 

Progetto di cooperazione internazionale tra la Sardegna ed il Marocco, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna, per il recupero di un complesso di edifici di terra cruda che costituiscono lo “Ksar El Maiz” di Figuig (Marocco) per il suo riuso quale maison d’hotes. Il progetto è stato proposto dalla Facoltà di Architettura di Cagliari assieme a dieci Città della terra cruda della Sardegna, Africa ’70 ONG, al Comune di Figuig ed infine il CRES. Il progetto prevede innanzitutto lo scambio di una buona pratica rappresentata dal manuale regionale per il recupero dell’architettura in terra cruda, con l’obiettivo di redigerne uno analogo per l’architettura in terra cruda della Città di Figuig, successivamente sarà predisposto il progetto per il recupero del complesso di edifici in terra cruda dello “Ksar El Maiz”  per essere adibiti a maison d’hotes. Infine è stata prevista la formazione delle donne di un’Associazione femminile di Figuig nell’ambito della gestione delle strutture ricettive diffuse (Albergo diffuso, bed & breakfast).

ü 

Organizzazione workshop “Tecniche costruttive in terra cruda” tenuto dall'arch. Peruviano Wilfredo Carazas Aedo di CRAterra (Grenoble Francia) e dall'arch. Maddalena Achenza di LabTerra, si è tenuto presso il Laboratorio Arti della Terra di Serrenti, ed è stato rivolto a studenti, tecnici liberi professionisti e imprese.

ü 

Laboratorio permanente “La casa di Teresa” sulla tecnica costruttiva del “massone” o bauge o cob. A cura di CED-Terra.

ü 

Il Comune di Novi Ligure ha promosso il progetto “Scuole di Terra 2010”, muovendo dalle peculiarità caratteristiche del materiale terra, l'Amministrazione comunale ha promosso presso li scuole cittadine una serie di incontri/laboratori, allo scopo di avvicinare il mondo della scuola al mondo della “terra”. In particolare si sono affrontati i seguenti aspetti: conoscenza del territorio novese e delle costruzioni in terra cruda; ricerca storica sulle tematiche legate allo storia locale; laboratori per la manipolazione diretta del materiale terra.

ü 

Adesione al manifesto “Abitare la terra – per il diritto a costruire in terra cruda” promosso da: CRATerre, Ecole Nationale Supérieure d’Architecture de Grenoble e Network Cattedra UNESCO.

 

ANNO 2011

ü 

Organizzazione dei tirocini formativi nell’ambito del Progetto Equijobs “azione formativa pilota Operatrice edile specializzata nell’uso dei materiali naturali per intonaci, pitture e rifiniture”. Nell'ambito del progetto sono stati promossi laboratori didattico/artistici presso scuole, fiere e manifestazioni culturali.

ü 

Pubblicazione del reportage fotografico con interviste “Vivere le case di terra in Italia”, opera voluta in occasione del decennale dell'Associazione, e curata dai fotografi Marco Alberto Desogus e Giovanni Sacchetti, interviste a cura di Maria Chiara Esposito, editore Tiligù Cagliari.

ü 

Organizzazione workshop “Progetto e costruzione in terra cruda” tenuto dall'arch. Peruviano Wilfredo Carazas Aedo di CRAterra (Grenoble Francia) e dall'arch. Maddalena Achenza di LabTerra, si è tenuto presso il Laboratorio Arti della Terra di Serrenti, ed è stato rivolto agli studenti di architettura provenienti da diverse facoltà nazionali e straniere.

ü 

Collaborazione con il Comune di Serramanna e l'Università di Cagliari al progetto per la realizzazione del Centro di documentazione dedicato alla figura di Vico Mossa architetto, destinato a diventare un importante punto di riferimento per la Storia dell’Architettura della Sardegna. E' stata allestita la mostra fotografica “Vico Mossa Fotografie d'Architettura”.

ü 

Progettazione “E=Terra efficienza energetica delle case tradizionali della Sardegna meridionale” per la partecipazione al bando promosso dal Ministero dell'Ambiente.

ü 

Redazione del progetto AbiTerra, allestimento del Centro di documentazione delle Città della Terra Cruda di Samassi (VS) e del laboratorio didattico.

ü 

Adesione al forum Nazionale “Salviamo il paesaggio difendiamo i territori”.

ü 

Organizzazione Convegno Internazionale “Conservazione del patrimonio edilizio tradizionale in terra cruda del Mediterraneo” che ha visto la partecipazione di esperti sull'architettura in terra cruda provenienti da: Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Italia, Marocco, Slovenia e Spagna.

ü 

Il CED-Terra di Casalincontrada ha organizzato otto corsi di Educazione Ambientale della rete INFEA della Regione Abruzzo rivolti a docenti e studenti, sul tema delle case di terra.

ü 

Organizzazione corso di formazione per docenti “Progettare per la sostenibilità. Metodi, strategie e territorio” LA TERRA INSEGNA LA TERRA a cura del CED-Terra.

ü 

Workshop sul processo di lavorazione della canna comune (arundo donax), partendo dalla tradizione locale per reinserirla come materiale eco-sostenibile nel ciclo edilizio. Con l'obiettivo di portare avanti un grande laboratorio che abbia come punto di partenza il momento della realizzazione delle “farchie”. Dalla raccolta delle canne, allo studio dei nodi, fino alla realizzazione di un prototipo di un capanno. A cura di CED-Terra.

ü 

Adozione delle linee guida per i centri storici in terra cruda della Sardegna.

 

ANNO 2012

ü 

Partecipazione al progetto “biodiversità e tradizioni locali” promosso da TERRAS onlus.

ü 

Pubblicazione da parte di editore Argentino della mostra “Terra, Acqua e Architettura” l'architettura in terra cruda in Italia, curata da ArchiEcoLab di Andrea Cecconi e Maura Bernardini con la collaborazione del Comitato tecnico scientifico dell'Associazione.

ü 

Partecipazione al progetto pilota “Agenzia per la qualità architettonica e urbana del costruito” in collaborazione con Agenzia Regionale per il Lavoro, Università di Cagliari e la Città di Quartu Sant'Elena (CA). Il progetto prevede la formazione di giovani tecnici per essere impiegati all'interno delle agenzie/laboratorio per fornire informazioni ai tecnici liberi professionisti, alle imprese ed ai cittadini circa le tecniche corrette per il recupero del costruito storico tradizionale, nonché le agevolazioni urbanistiche e finanziarie a disposizione.

ü 

Organizzazione workshop “Costruire con la terra cruda e con il bambù” in collaborazione con le Facoltà di Architettura di Roma 3, Napoli, Palermo, Firenze e Parma e con la ditta Fornaci Brioni. Coordinatrice scientifica arch. Maddalena Achenza, docenti M. Achenza, S. Pollak di AKO e M. Brioni. Presso il Laboratorio Arti della Terra di Serrenti, ed è rivolto agli studenti universitari e tecnici liberi professionisti.

ü 

Progettazione e coordinamento progetto pilota itinerario turistico culturale “Le Città della Terra” tra i comuni di Serrenti, Serramanna, Samassi, San Gavino Monreale, Pabillonis, Gonnosfanadiga e Arbus.

ü 

Pubblicazione “Questa è la mia terra. Immagini e racconti delle case di terra in Italia”.

ü 

Affidamento in gestione del CEAS “Abitare la terra” da parte del Comune di Samassi.

ü 

Avviato progetto per la promozione dell’Associazione Internazionale delle Città della Terra Cruda. Adesione a reti internazionali.

ü 

Collaborazione con i Comuni di Villasor e Serramanna nell’ambito del progetto pilota “Sportello energia del campidano”.

ü 

Consulenza scientifica e collaborazione all’organizzazione del convegno a curda del Comune di Macerata: “Un albergo diffuso a Ficana. Idee e proposte per gestire un bene culturale.”

ü 

Visita guidata a Ficana – Macerata svolta nell’ambito delle iniziative organizzate per la Festa della terra 2012

ü 

Patrocinio scientifico (fornitura pannelli espositivi e materiale didattico) e collaborazione all’organizzazione della manifestazione  Ficana terra di mezzo nel Comune di Macerata

 

ANNO 2013

ü 

Definizione di una piattaforma web per il censimento delle case di terra in Italia.

ü 

Organizzazione, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura di Cagliari, di un ciclo di conferenze sul Conto termico, incentivi per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili

ü 

Organizzazione laboratori didattici presso le scuole, le associazione ed i Centri di educazione ambientale che operano presso le Città della Terra Cruda.

ü 

Progettazione e coordinamento del progetto “Archivi d’Architettura – Vico Mossa”, gestione della mostra fotografica, progettazione attività per il centenario della nascita di Vico Mossa.

ü 

Partecipazione al 12° Festival Architectures de terre “Matières à Construire” 2013, nell’ambito del progetto Equijobs.

ü 

Collaborazione con l'Associazione GRUCA onlus di Macerata per la redazione del progetto VILLAFICANA – la bottega della sostenibilità urbana.

ü 

Organizzazione viaggi della terra cruda.

ü 

Assistenza tecnica all'ente di formazione ISFOR-API di Cagliari per la progettazione dell'intervento formativo per operatore addetto alle finiture edili con materiali naturali.

ü 

Assistenza tecnica all'ente di formazione il Palladio per la progettazione dell'intervento formativo “Riqualificazione e riuso del patrimonio edilizio, storico e moderno. Informazione, formazione, competenze e capacità per gli addetti dell’industria edilizia in Sardegna”.

ü 

Realizzazione dell'itinerario turistico culturale le Città della Terra, mappatura delle case di terra e delle risorse del territorio, animazione territoriale sul recupero delle case di terra, organizzazione workshop internazionale, organizzazione concorso video.

ü 

Partecipazione alla manifestazione Terra Mediterranea organizzata al CEAS Lago Monte Cotugno di Senise.

ü 

Presentazione dell'itinerario Città della Terra presso i Sardegna-store di Milano, Berlino e Roma.

ü 

Collaborazione con l'Associazione Laboratorio architetture naturali nell'organizzazione del workshop “Costruire in canna arundo donax” svoltosi presso il Comune di Villasor (CA).

ü 

Collaborazione con il Comune di Villasor (CA) per la residenza d'artista Le Ville Matte per il tema proposto “Abitare la terra nel Campidano”.

ü 

Allestimento mostra fotografica “Le Città della Terra” presso l'Istituto Europeo di Design di Cagliari nell'ambito del Convegno del Fondo Ambiente Italiano.

ü 

Organizzazione conferenza internazionale “Itinerario d'Europa: le case in terra cruda”.

 

ANNO 2014

ü 

Approvazione del Manifesto per dare vita alla rete internazionale delle Città della Terra Cruda e approvazione dello Statuto.

ü 

Progetto Archivio audio-visivo Terra Cruda #1 Villasor a cura del regista Andrea Mura

ü 

Partecipazione alla manifestazione, promossa dalla Città di Novi Ligure, (in)torno alla terra, presentazione delle linee guida riguardanti gli edifici in terra battuta.

ü 

Progetto Archivio audio-visivo Terra Cruda #2 Samassi a cura del regista Andrea Mura

ü 

Organizzazione presso il Comune di Samassi della prima edizione di TerrAccogliente, giornata dedicata all'abitare le case di terra, la manifestazione ha ospitato la presentazione dell'itinerario turistico, la proiezione del video dedicato all'abitare la terra a Samassi, una visita guidata presso le case di terra e la presentazione del libro “Orgoglio della modestia” alla presenza dell'autore Michelangelo Sabatino.

ü 

Inaugurazione recupero case campidanesi del Comune di Villasor (CA).

ü 

Nell'ambito dell'Assemblea dei soci organizzata presso il Comune di Senise (PT) è stato promosso la conferenza “Costruire con la terra cruda in Italia: la Basilicata; ed è stato presentato il video dedicato all'abitare la terra a Senise.

ü 

Progetto Archivio audio-visivo Terra Cruda #3 Senise a cura del regista Andrea Mura

ü 

Partecipazione al workshop, promosso da ECOfucina, progettarEcostruire con la terra.

ü 

Progetto Archivio audio-visivo Terra Cruda #4 Casalincontrada a cura del regista Andrea Mura

ü 

Valencia 11-13 settembre 2014. Partecipazione al VERSUS 2014 | Mediterra |Restapia, international conference on vernacular heritage, sunstainability and earthen architecture, Valencia Spagna, durante la quale è stato presentato il manifesto per la costituzione della Rete Internazionale delle Città della Terra Cruda, con il lancio della raccolta firme a sostegno della rete.

ü 

Casalincontrada 19 settembre 2014. Presentazione dell'itinerario turistico culturale Le Città della Terra alla presenza dei Sindaci della Provincia di Chieti

ü 

Carbonia 18 novembre 2014. Presentazione dell'itinerario turistico culturale Le Città della Terra nell'ambito del Forum del turismo della Sardegna del sud-ovest.

ü 

Serramanna 3 al 6 dicembre 2014 organizzazione Convegno internazionale IDEA TERRAE 2014. I sapere collettivi e le innovazioni sostenibili del Mediterraneo. Preludio all'era bioclimatica. Ritorno al futuro dei materiali naturali locali e delle “smart houses” della tradizione mediterranea. Seminario storico-letterario e iconografico sulla figura di Vico Mossa.

ü 

Progetto Archivio audio-visivo Terra Cruda #5 Guspini a cura del regista Andrea Mura

ü 

Organizzazione presentazione itinerario turistico culturale Le Città della Terra presso il Comune di Gonnosfanadiga. Allestimento mostra fotografica e proiezione cortometraggi

ü 

Presentazione progetto VICO MOSSA in collaborazione con la casa editrice Ilisso, bando Fondazione Banco di Sardegna

ü 

Incontro con le fondatrici di Kinabuti per esame progetto di formazione per l'auto-costruzione di un edificio in terra cruda da realizzare nel villaggio di Badagry situato a sud-ovest di Làgos in Nigeria

ü 

Organizzazione conferenza “un Ecomuseo per Nurachi” inserita nell'ambito del progetto di valorizzazione del Museo comunale di Nurachi

ü 

Educational Tour “Itinerario turistico culturale Le Città della Terra” articolo per Bell'Italia

ü 

Presentazione Itinerario turistico culturale “Le Città della Terra” con proiezione del video Archivio audio-visivo #Guspini

 

ANNO 2015

ü 

Progetto Kinabuti. Nigeria. Venerdì 16 gennaio 2015 presso lo IED di Cagliari si è staro organizzato una conferenza con Caterina Bortolussi e Francesca Rosset fondatrici del progetto Kinabuti. A seguito dell'incontro l'Università di Cagliari ha effettuato un sopralluogo dal quale ne è scaturito una prima ipotesi di progetto per la realizzazione di un fabbricato in bamboo da destinare alla formazione nel villaggio di Badagry

ü 

Progetto pilota per la valorizzazione del museo comunale di Nurachi. Sabato 24 gennaio si è tenuta una conferenza per parlare di Ecomusei

ü 

Conferenza costruire con le balle di paglia. Martedì 3 febbraio 2015 a Samassi presso la Sede dell'Associazione si è tenuta la conferenza di Stefano Soldati

ü 

Sabato 28 febbraio a Guspini, si è tenuto un incontro dedicato all’architettura in Terra Cruda, per illustrare progetti e attività legate alla tutela e alla valorizzazione delle case in terra. Nell'occasione è stato proiettato il video di Andrea Mura realizzato a Guspini

ü 

13° Concorso fotografico internazionale "Le case di terra paesaggio di architettura"

ü 

Il CEDTerra di Casalincontrada ha organizzato dal 9 all'11 MAGGIO 2015 un workshop sulla realizzazione di un incannucciato con l'uso dell'arundo donax nell'ambito di un cantiere di recupero

ü 

A Samassi dal 25 al 27 giugno presso la nuova sede di Via San Geminiano si è tenuto un workshop sugli intonaci e finiture in terra cruda con i maestri giapponesi Kenji Matsuki e Shinsaku Suzuki

ü 

Martedì 30 giugno con inizio alle ore 17:30 Villacidro ha ospitato l'incontro pubblico per presentare ai cittadini il progetto dell'Itinerario turistico-culturale Le Città della Terra

ü 

A Samassi dal 06 al 11 luglio presso la ex casa Ghisu nella Piazza di San Geminiano si è tenuto un workshop sugli intonaci e finiture in terra cruda con il maestro giapponese Shinsaku Suzuki. I primi tre giorni sono stati dedicati al corso base per riconoscere la terra da costruzione e le tecniche costruttive, docente arch. Maddalena Achenza

ü 

IL CEDTerra di Casalincontrada il giorno 11 luglio ha organizzato "Colloqui sulla terra cruda" con David Clark (www.devonearthbuilding.com) a seguire le proiezioni dell'archivio terra cruda

ü 

Collaborazione con IRFOA e il Palladio nella realizzazione del Corso professionale sulla Riqualificazione e riuso del patrimonio edilizio tradizionale e moderno della Sardegna

ü 

In occasione del convegno "Abitare il tempo" il Presidente della Regione Abruzzo e il Presidente dell'Associazione Internazionale Città della terra cruda, hanno sottoscritto il protocollo d'intesa per un programma di collaborazione sui temi dell'architettura in terra cruda.

ü 

Le Città della terra cruda hanno partecipano all'evento "Il gusto della terra dei giganti e dei centenari", in programma a Milano dal 10 al 13 settembre 2015, l'evento si inserisce nell'ambito delle manifestazioni promosse dalla Regione Autonoma della Sardegna in occasione di EXPO 2015.

ü 

Donori TerrAccogliente, in programma il 13 settembre 2015, ha proposto la visita al territorio tra “bingias e domus de Donori". Tra i temi di interesse il patrimonio architettonico in terra cruda

ü 

Dal 14 al 20 settembre Casalincontrada ha ospitato la XIX edizione della Festa della terra dedicata ai temi del vivere sano e dell'abitare sano. Per l'occasione è stata inaugurata "casa Teresa"

ü 

L'Associazione Internazionale città della terra cruda dal 5 all'11 ottobre 2015 ha partecipato all'EXPO di Milano nell'ambito dell'evento "Natura e storia: il tema del recupero in Sardegna e a Cagliari" promosso da KIP international school. Per l'occasione è stato realizzato il video spot "Abitare la terra dei centenari"

ü 

Il Comune di Vallermosa dal 31 ottobre al 1 novembre 2015 ha ospitato l'evento Sapori d'autunno, e per l'occasione ha aperto ai visitatori le case tipiche in terra cruda. L'Associazione ha allestito la mostra fotografica relativa all'itinerario turistico ed organizzato una conferenza di presentazione dell'itinerario anche con la proiezione di video

ü 

A seguito del progetto "Abitare la terra dei centenari" presentato in occasione di EXPO la trasmissione televisiva "I fatti vostri" della RAI ha ospitato in studio il centenario di San Sperate sig. Giulio Podda, testimonial in occasione di EXPO, alla trasmissione era presente anche il Presidente dell'Associazione che ha avuto modo di parlare del patrimonio in terra cruda presente in Italia

ü 

L'Associazione Internazionale Città della Terra cruda in occasione dell'evento Sapori d'autunno organizzato dal Comune di Musei ha presentato l'itinerario turistico culturale Le Città della Terra

ü 

In occasione dell'Assemblea dei Soci 2015 tenutasi a Villacidro l'Associazione ha organizzato la conferenza "Rigenerazione urbana e rurale delle Città della terra cruda"

 

ANNO 2016

ü 

Partecipazione al bando della Commissione Europea: Azioni Urbane Innovative, con un progetto finalizzato alla costruzione di una filiera produttiva con al centro il riuso del materiale terra cruda

ü 

Programma terrAccogliente 2016, che ha visto l'adesione di 16 Comuni

ü 

Pubblicazione articolo itinerario turistico Le Città della terra su Touring Sardegna

ü 

Collaborazione con l'ANAB e la società Giapponese SOU-CIKU-SIA per l'organizzazione del workshop Terra Migaki Design, dedicato al design con l'uso della terra cruda

ü 

Partecipazione al progetto Ecomuseo Villa Ficana del Comune di Macerata

ü 

Organizzazione Call for papers "Riabitare la terra" che si è concluso con la presentazione dei 6 migliori contributi in un convegno tenutosi nella città di Macerata

ü 

Samassi terrAccogliente, promozione itinerario delle case di terra durante la Sagra del Carciofo, valorizzazione prodotti della terra

ü 

Assistenza tecnica alla TV Giapponese per un reportage sui centenari di Sardegna

ü 

Sostegno alla produzione del cortometraggio curato dal regista Jacopo Cullin in uno scenario di paesaggio urbano in terra cruda

ü 

Sinnai terrAccogliente, servizio fotografico sulle case di terra di Sinnai, allestimento mostra fotografica, organizzazione convegno sull'architettura di terra

ü 

Ussaramanna terrAccogliente, allestimento mostra fotografica sulle case di terra e organizzazione convegno sull'architettura di terra

ü 

Serrenti terrAccogliente, allestimento mostra fotografica sulle case di terra e organizzazione convegno sull'architettura di terra, valorizzazione prodotti della terra

ü 

Organizzazione workshop internazionale "Full immersion nella terra, ADOBE" , durante il quale è stato realizzato il forno in terra cruda per la Comunità di Donori

ü 

Il CED-terra di Casalincontrada ha organizzato la Festa della Terra

ü 

Donori terrAccogliente, organizzazione itinerario delle case di terra, realizzazione spot televisivo, organizzazione cooking show, contenuti video

ü 

Samatzai terrAccogliente, organizzazione itinerario delle case di terra, realizzazione spot televisivo, servizio fotografico sulle case di terra e allestimento mostra fotografica, organizzazione laboratorio didattico e convegno sulla terra cruda

ü 

Vallermosa terrAccogliente, organizzazione itinerario delle case di terra e servizio di visita guidata tramite gli architetti condotti della terra cruda, allestimento mostra fotografica, contenuti video, organizzazione tramite l'Associazione Labocuci del cooking show e dello street food

ü 

Trasmesso alla Regione Autonoma della Sardegna la proposta di Protocollo d'Intesa per collaborare nel campo dell'architettura in terra cruda e dell'architettura sostenibile in generale, la bozza è attualmente all'esame dell'Assessorato regionale dell'Urbanistica.

 

 

Samassi, 24 gennaio 2017

  •