Sardegna

Donori

Donori è un piccolo centro della provincia di Cagliari, che sorge nella pianura del Campidano. L'economia del paese è di natura prevalentemente agricolo-casearia e si basa in particolare sulla viticoltura e sulla produzione casearia. Tra i monumenti del paese la chiesa parrocchiale di San Giorgio Vescovo, la chiesetta campestre di Santa Maria de sa Defenza e il complesso dell' ex Municipio - ex Montegranatico.

Festa Incontro a Guspini: EDILATTE Premio Ecomondo 2010

Sabato 13 novembre 2010 alle ore 17,00 a Guspini si terrà la Festa Incontro di EDILATTE - Premio Ecomondo 2010 Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile nella categoria "prodotti e processi innovativi ad elevate prestazioni ambientali".

Convegno su materiali naturali della tradizione locale e nuova edilizia biosostenibile

Sabato 2 ottobre 2010, nell'ambito della manifestazione "Beni benius", si terrà a Decimoputzu un convegno sul tema "materiali naturali della tradizione locale e nuova edilizia biosostenibile".

Conferenza "Abitare Sano e Sostenibile"

Sabato 25 settembre 2010 alle ore 18:00 si terrà presso il Montegranatico di Sanluri un incontro-conferenza sul tema "Abitare Sano e Sostenibile".

Terra e musica d'estate 2010

Venerdì 23 luglio 2010 - Evento conclusivo del progetto formativo pilota "operatrice edile esperta nell'uso di materiali naturali per intonaci, interni e finiture" in concomitanza con "Terra e musica d'estate 2010".

Gonnosfanadiga

Gonnosfanadiga è un centro agricolo situato sulle pendici orientali del monte Linas, nella provincia del Medio Campidano. Le origini del paese sono incerte, ma probabilmente sorse intorno al 1610 in seguito alla distruzione del villaggio di Serru da parte dei Barbareschi. I sopravvissuti si recarono a Gonnos che era un grande centro organizzato in tutti i campi, con una difesa molto efficiente e in grado di offrire ospitalità e sicurezza.

Furtei

L'attuale paese di Furtei, di origini Medioevali (regione storica della Valenza-Marmilla), è sito a m. 90 s.l.m. e conta 1.724 abitanti. Il nucleo originario risale al 1290 ca. mentre il toponimo, verosimilmente d'origine prelatina, è attestato a partire dal 1341. Il territorio offre suggestivi e variegati panorami sia nella parte collinare, sia nella parte più bassa in prossimità del Flumini Mannu e del laghetto di Santu Miali.

Residenza privata a Poggio dei Pini

Situata a Poggio dei Pini nel territorio di Capoterra, in un area residenziale collinare a pochi chilometri da Cagliari, questa abitazione unifamiliare è stata progettata secondo i criteri dell’ architettura sostenibile. Il fabbricato, articolato su due livelli, e composto da una cucina, un soggiorno, quattro camere, e loggiato, esposto a sud, che apre sul verde del lotto. Ampie finestre aprono sul paesaggio del Golfo degli Angeli, e contribuiscono a creare una continuità con l’ambiente esterno. Le murature sono state realizzate in terra cruda, le coperture e gli infissi in legno, gli intonaci in calce naturale.

L'edilizia Santagiustese

La tipica casa santagiustese mostra una singolare variante della casa campidanese, tipologia edilizia diffusa in tutta la pianura del Campidano, riscontrabile anche nel vicino centro lagunare di Cabras.

Ussaramanna

Il piccolo paese di Ussaramanna sorge nella bassa Marmilla, in una valle compresa tra la giara di Gesturi e quella di Siddi. Il territorio di Ussaramanna fu abitato fin dall'epoca nuragica e conserva ancora testimonianze archeologiche di antichi insediamenti come quello di Santu Perdu, detto anche "Su Nuraxi", e i nuraghi di Su sensu, Molas, Cabonu, che sono situati lungo i confini comunali.

Condividi contenuti